Regione del Veneto

Art Bonus

Cos’è Art bonus

MISURE URGENTI PER FAVORIRE IL MECENATISMO CULTURALE 
Ai sensi dell'art.1 del D.L. 31.5.2014, n. 83, "Disposizioni urgenti per la tutela del patrimonio culturale, lo sviluppo della cultura e il rilancio del turismo", convertito con modificazioni in Legge n. 106 del 29/07/2014 e s.m.i., è stato introdotto un credito d'imposta per le erogazioni liberali in denaro a sostegno della cultura e dello spettacolo, il c.d. Art bonus, quale sostegno del mecenatismo a favore del patrimonio culturale.

Chi effettua erogazioni liberali in denaro per il sostegno della cultura, come previsto dalla legge, potrà godere di importanti benefici fiscali sotto forma di credito di imposta.

A)    VANTAGGI FISCALI
B)    NORMATIVA
C)    CENNI STORICO DESCRITTIVI
D)    DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE


A)   VANTAGGI FISCALI
Art-Bonus per "Restauro Villa Spada” di Refrontolo.

Il Decreto-legge 31 maggio 2014, n. 83, convertito con modificazioni nella legge 29 luglio 2014, n. 106 ha introdotto, nell’ambito delle disposizioni urgenti per la tutela del patrimonio culturale, lo sviluppo della cultura e il rilancio del turismo, un credito di imposta per favorire le erogazioni liberali a sostegno della cultura (c.d. “Art-Bonus”).

Obiettivo:
L’obiettivo della norma, a causa delle difficoltà finanziarie degli Enti pubblici territoriali, è quello di coinvolgere i privati (persone fisiche e persone giuridiche) nella realizzazione di interventi ed iniziative di carattere pubblico, con un riconoscimento di un credito di imposta in favore del sostenitore.

Vantaggio fiscale:
L’articolo 1 del citato Decreto-legge introduce un regime fiscale agevolato di natura temporanea, sotto forma di credito di imposta, in favore delle persone fisiche e giuridiche che effettuano erogazioni liberali in denaro per interventi a favore della cultura e dello spettacolo, nella misura:

  • del 65 per cento delle erogazioni effettuate nel 2014 e nel 2015;
  • del 50 per cento delle erogazioni effettuate nel 2016;


Il credito d’imposta è riconosciuto:

  • alle persone fisiche e agli Enti non commerciali nei limiti del 15 per cento del reddito imponibile;
  • ai soggetti titolari di reddito d’impresa nei limiti del 5 per mille dei ricavi annui;


Ambito di intervento:
Il Comune di Refrontolo, con deliberazione della Giunta Comunale n.  72 del 17.07.2015 ha deliberato di utilizzare i fondi che saranno reperiti tramite le erogazioni liberali in denaro, destinandoli alla tutela ed al recupero di “Villa Spada” di Refrontolo.

Modalità di versamento:
Il versamento deve essere effettuato:
• sul conto corrente bancario intestato al Comune di Refrontolo presso la Tesoreria Comunale UNICREDIT SPA – FILIALE DI PIEVE DI SOLIGO,
• Codice IBAN: IT09V0200861920000010066869; 
• La causale deve contenere la dicitura “D.L. 31 maggio 2014 n. 83 (Art Bonus) – Erogazione liberale per Recupero di Villa Spada a favore del Comune di Refrontolo".

B) NORMATIVA


C) CENNI STORICO DESCRITTIVI

  • Descrizione Intervento Restauro “Villa Spada”. 


D) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 72 DEL 17.07.2015
Il Comune di Refrontolo con delibera di Giunta Comunale n. 72 del 17.07.2015 ha individuato l’edificio storico destinatario di erogazioni liberali, il cui costo complessivo per il restauro è di € 980.000,00.

 

allegati

n12008-Cenni-Storici_Villa_Spada.pdf
TfRI97-DGC_72_17-07-2015.pdf
oNae2w-ArtBonus.pdf

torna all'inizio del contenuto