Regione Veneto

Economia e Turismo

Refrontolo, chiamata anche Isola del Refrontolo Passito DOC (vino dolce e profumato da compagnia o da fine pasto, ottenuto da uva Marzemina, è attraversata dalla Strada del Vino Prosecco Conegliano – Valdobbiadene, prima Strada del genere in Italia, istituita nel 1966.

Nel 2005 la Strada del Vino Prosecco Conegliano – Valdobbiadene è stata arricchita da un annello chiamato "Il Feudo dei Collalto" il quale si snoda intorno ai poderi del Castello di San Salvatore (Susegana), attraversa la località di Collalto e arriva a Refrontolo (Isola del Refrontolo Passito DOC) tra un susseguirsi di ameni paesaggi collinari legati da una comune coltivazione, quella della vite Prosecco. Collalto e Refrontolo sono inolre legate anche da una secolare storia amministrativa.

Il territorio di Refrontolo si estende tra un susseguirsi di colline con suggestivi paesaggi viticoli lungo la valle del Crevada e naturalistici nella parte a nord ove esiste una buona rete sentieristica. Refrontolo, terra di buon vino e di buona cucina che offre 1000 posti a sedere tra agriturismi, trattorie e ristoranti, è anche terra di personaggi famosi come l'Abate Domenico Capretta, l'Astronomo Anton Maria Antoniazzi e i pittori Emma Ciardi, Pietro Dalle Cesta e Angelo Lorenzon. Nei pressi del centro del paese si può, oltre che assaggiare buoni vini presso l'antica "Osteria Al Forno" e vedere la Villa Battaglia-Spada del secolo XVII° e il panoramico Tempietto Spada. Proseguendo poi verso Solighetto, si può deviazione all'incantevole Molinetto della Croda del XVII° secolo.
torna all'inizio del contenuto